Skip to main content

Cosa sono i fūrin?

⇒ Si tratta di campanelle giapponesi tipiche della stagione estiva, composte da tre elementi; un’unica campanella, che può essere di metallo, vetro o ceramica, da cui pende un batacchio, mosso da un tanzaku, ossia una striscia di cartoncino decorato da versi poetici, scritte o disegni. Quando la carta si muove per effetto del vento, anche il batacchio la seguirà, iniziando a tintinnare dolcemente. Il termine fūrin significa infatti “campanella al vento”.

⇒ L’immagine di queste campanelle, per i giapponesi, è un vero e proprio simbolo dell’estate. In questa stagione, infatti, vengono appese alle gronde o agli infissi di case e negozi. Si dice che il loro suono abbia la capacità di produrre una sensazione di freschezza e sollievo dal caldo. Inoltre, il suono del fūrin avrebbe il potere di allontanare gli spiriti maligni dai luoghi abitati.

∴ Queste campanelle, arrivate originariamente dalla Cina, nell’antichità erano usate dai monaci per proteggere i templi o per trarne profezie, mentre col tempo si sono talmente diffuse che alcuni centri urbani hanno dovuto emettere ordinanze per regolarne l’utilizzo, specialmente durante la notte o col maltempo.

🎐 L’avete mai notato? Il fūrin ha anche una sua emoji!

Dove comprare fūrin a Milano:

Dodo, Kathay,
Sakurasan, Tanabata

Dove comprare fūrin online:

Bottga giapponese, Domechan, Ikiya, Japan Primavera, Sakurasan, Tanuki store, YumeJapan