HIROMI CAKE: LA PASTICCERIA GIAPPONESE A MILANO

Hiromi cake è una pasticceria giapponese che ha aperto inizialmente a Roma, per arrivare anche a Milano a novembre 2019.  Il nome Hiromi deriva dal nome dell’anziana pasticcera di Osaka a cui sono legati i migliori ricordi di infanzia della  fondatrice Machiko Okazaki e l’obiettivo del team, oltre a quello di diffondere la pasticceria giapponese, è quello di esprimerne i massimi livelli in Italia.

Il negozio di Milano è piccino, ma carinissimo; tutto sui toni dell’azzurro con arredamento di legno. L’aspetto è semplice e pulito.

In vetrina campeggiano una miriade di dolcetti, sia wagashi (dolci tradizionali giapponesi), sia yougashi (dolci occidentali reinterpretati in stile giapponese). Da Hiromi Cake trovate quindi dolci tipici del Sol Levante, come ad esempio i mochi, palline di pasta di riso glutinoso, disponibili con varie farciture; fra taro, sesamo, agrumi e matcha ce n’è per tutti, ma il migliore per noi è quello al sesamo, col suo aroma leggermente tostato. La consistenza è favolosa; il mochi è tipicamente gommoso e anche questo è parte del suo fascino, ma quelli di Hiromi Cake non ingolfano e non risultano troppo pesanti.

Per i fan di Doraemon, ci sono anche i dorayaki, pancake ripieni, anche questi disponibili in diverse varianti. Oltre alla versione classica (con la marmellata di fagioli rossi), ci sono anche quella al matcha o allo yuzu (un agrume giapponese); quest’ultimo è particolarissimo, lo yuzu conferisce un sentore quasi di candito e la pasta di fagioli bianchi ricorda un po’ la castagna. Se siete già conoscitori dei pasticcini giapponesi e volete assaggiare qualcosa di nuovo e unico, provate questo!

Fra i dolci occidentali reinterpretati in chiave giapponese invece potrete assaggiare diversi tipi di millecrepe, torte al matcha, cheesecake, tiramisù, chiffon cake, dolci senza glutine o cornetti al matcha, ottimi per la colazione.

Il tutto con una certa attenzione all’equilibrio fra i sapori; i dolci di Hiromi Cake non sono mai troppo dolci, come a volte capita, e saziano senza appesantire.

La pasticceria giapponese non è ancora molto nota, perlomeno in Italia, ed offre un’esperienza completamente diversa da quella Europea. Quindi, amanti del Sol Levante o meno, vale in ogni caso la pena passare da Hiromi Cake per provarla!

pasticceria tradizionale giapponese 
dolci non “troppo dolci”
Da provare: mochi al sesamo
via Coni Zugna, 52, Milano (Sant’Agostino)
aperto tutti i giorni dalle 8 alle 22
+39. 02 0994 2512