Skip to main content

Cos'è il katsusando?

⇒ Il Katsusando è un sandwich con il tonkatsu, la cotoletta di maiale giapponese, racchiusa in due soffici fette di shokupan (pane al latte in cassetta giapponese).

Quest’ultimo viene scelto non solo per i suoi aromi e sapori, ma anche per la sua consistenza super soffice, che fa da contraltare alla croccantezza della cotoletta.

∴ Questo succulento panino viene solitamente tagliato in porzioni triangolari o rettangolari, anche se questa non è una regola fissa.

∴I condimenti possono variare di negozio in negozio, ma generalmente si trovano con maionese o salsa Worcester, oppure con salsa tonkatsu e un pizzico di senape giapponese. Spesso presente anche cavolo tagliato sottilissimo.

Come per tutte le ricette nipponiche, ne esistono diverse varianti, anche regionali. Le più note sono quelle in cui per la carne della cotoletta si utilizza manzo oppure pollo al posto del maiale.

📜 Oggi il Katsusando è molto diffuso in Giappone e lo si può trovare anche in supermercati e konbini. Le sue origini, però, come potete intuire non sono del tutto nipponiche; katsu sta per katsuretsu, cioè cotoletta.

📜Questo panino è infatti nato intorno all’inizio del 1900, mescolando il gusto del Sol Levante alle ricette occidentali che relativamente recentemente erano arrivate nel Paese. Si dice che il katsusando sia nato perché geisha e artisti avevano difficoltà a mangiare con il trucco. Così, si pensò di mettere il tonkatsu fra due fette di pane e crearne dei mini panini della dimensione di un boccone, perfetti da mangiare senza rovinare il makeup.

Dove mangiare Katsusando a Milano:

Cat-su Sandro (solo delivery), Katsusanderia, Masayume

Dove comprare ingredienti per il katsusando:

In tutti gli alimentari della sezione Negozi